Associazione Centro Studi di Psicoterapia Psicoanalitica

Centro clinico, attività formative
e Associazione

Sono le attività fondamentali
che si svolgono presso la nostra sede

Centro Studi di Psicoterapia Psicoanalitica

Sabato 10 settembre: ACSPP e OPL per Festival Letteratura 2022. "L'eredità emotiva"

L'appuntamento è fissato per Sabato 10 settembre dalle 19.30 alle 21, presso l'Aula Magna della Associazione Centro Studi di Psicoterapia Psicoanalitica di Vicolo Poggio 20, a Mantova: quando un libro è l'occasione per mettersi in ascolto di parti di sé prima inascoltate. E' con grande piacere che la nostra Associazione in collaborazione con l’Ordine degli Psicologi della Lombardia e Raffaello Cortina editore propone una tavola rotonda di discussione del libro “L’eredità emotiva. Una terapeuta, i suoi pazienti e l’eredità del trauma” di Galit Atlas e degli importanti temi sviluppati in queste pagine.
Particolare attenzione sarà posta sulle relazioni emotive significative infantili che gli individui e i caregiver che si occupano dei bambini hanno vissuto e come queste esperienze, soprattutto quando sono vissute in modo traumatico, si ripresentino influenzando la vita e la terapia stessa.
Attraverso un dialogo fra relatori e partecipanti all’evento si cercherà di sviluppare questi argomenti sull’eredità dell’esperienza emotiva e come questa entri costantemente in risonanza negli scambi interattivi fra le persone.
Questo evento, correlato al Festival Letteratura 2022, è aperto a tutta la popolazione. Sarà possibile partecipare in presenza oppure scegliere la modalità da remoto.

INTRODUCONO
Laura Parolin - Presidente dell'OPL
Valentino Ferro - Tesoriere dell'OPL

RELATORI
Andrea Benlodi, Psicoterapeuta Psicoanalitico - Direttore Struttura Semplice di Psicologia Clinica - Ospedale Carlo Poma di Mantova
Andrea Salvatori, Psicologo clinico a orientamento psicoanalitico specializzato nell’età evolutiva
Valentino Ferro, Tesoriere dell'OPL
Laura Parolin, Presidente dell'OPL

MODERATORE
Rossana Cal, referente territoriale delle province di Cremona e Mantova


Per iscrizioni: https://www.opl.it/evento/10-09-2022-Mantova-L-eredit-emotiva-Presentazione-del-libro-di-Galit-Atlas-Raffaello-Cortina-Editore.php 

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sabato 8 ottobre: il dottor Migone e l'efficacia della psicoterapia psicodinamica

L'ACSPP organizza per sabato 8 ottobre un seminario dal titolo "BASTA CHE FUNZIONI? Il dibattito e le evidenze empiriche sull’efficacia della terapia psicodinamica" in cui il relatore Dottor Paolo Migone tratterà del tema alla luce dei suoi numerosi studi e interessi sull'argomento.

La domanda che funge da titolo del seminario appare provocatoria. Basta che funzioni? Verrebbe da rispondere che se siamo curiosi riguardo alle ragioni del mondo interno dei nostri pazienti, non possiamo evitare di incuriosirci e comprendere le ragioni che portano il nostro approccio terapeutico a funzionare. “Siamo ormai certi che la psicoterapia psicodinamica “funziona”, ma non sappiamo in che modo, né sappiamo che cosa, tra ciò che la caratterizza, produca il cambiamento; il carisma terapeutico, l’accuratezza delle interpretazioni, la sicurezza dell’attaccamento, l’induzione della capacità di mentalizzare o qualche altro fattore non definito” Così scrive Jeremy Holmes nel 2010. Noi desideriamo approfondire e provare a definire oggi le possibili ragioni per cui questo approccio funziona. Il seminario mira a mettere a fuoco i principali fattori che rendono efficace una psicoterapia secondo le attuali evidenze empiriche: questo non solo per l’importanza che conoscere questi fattori può significare per ognuno di noi, nel nostro lavoro quotidiano. Ma anche per una rilevante spinta identitaria: ragionare su questi temi porta a riflettere sulla storia della psicoterapia, a definire i confini dell’approccio psicodinamico, differenziandolo da altre forme di cura della sofferenza psichica e a comprendere quali sono i fattori curativi entrano in campo in una relazione terapeutica. La giornata coincide con l'Open Day della sede di Mantova dell'Istituto "Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica". Per informazioni e iscrizioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sabato 11 giugno: la postura psicoanalitica in un reparto di terapia intensiva neonatale

Sabato 11 giugno l'Istituto "Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica" organizza presso la sede didattica di Mantova un seminario dal titolo "La postura psicoanalitica in situazioni estreme: interventi in terapia intensiva neonatale e a tutela dei bambini esposti". Il dottor Andrea Benlodi mirerà a mostrare come la postura psicoanalitica possa venire utilizzata  per  rispondere alle seguenti domande in contesti estremi: "Quale individuazione è resa possibile ad un bambino che a causa della nascita prematura e/o di problematiche sanitarie risulta maggiormente bisognoso di cure affettive quando il caregiver si trova a sua volta in una condizione traumatica estrema che minaccia la propria identità di genitore? Quali interventi sono possibili a tutela della costruzione del sé infantile quando la mamma non c'è? Quali sono i conflitti che i caregiver, sia genitori che operatori, attraversano e quali risorse possono essere messe a disposizione per la loro risoluzione? Come queste esperienze rimangano nell’inconscio passato e contribuiscano alla costruzione della psicopatologia dell’adulto”. il dottor Andrea Benlodi, Psicologo e Psicoterapeuta Psicoanalitico, è Direttore della Struttura Psicologia Clinica della Azienda Ospedaliera “Carlo Poma” di Mantova, membro del Tavolo e della Consulta sui temi della perinatalità dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia. E' docente presso l’Istituto “Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica” e presso il corso di perfezionamento in Psicologia Clinica Perinatale dell’Università di Brescia. E' autore di diverse pubblicazioni sul tema della perinatalità e prematurità. La giornata coincide con l'Open Day della sede di Mantova dell'Istituto "Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica". Per informazioni e iscrizioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sabato 2 luglio: "Perchè siamo il frutto della nostra storia?" Seminario sulla perinatalità

Sabato 2 luglio il Dottor Andrea Benlodi, la Dottoressa Lucia Faglia, e il Dottor Andrea Salvatori in un seminario organizzato da ACSPP e dall'Ordine degli Psicologi della Lombardia si interrogheranno su un quesito: "Perchè siamo il frutto della nostra storia? Il periodo perinatale e l’influenza transgenerazionale nella costruzione della identità. Tra prevenzione e terapia".

Sempre più ricerche e studi vanno nella direzione di rimarcare l’importanza della fase perinatale come crocevia fondamentale per definire il nostro “destino psichico”. Questa fase è estremamente delicata per la complessità dell’incontro tra i genitori e il neonato, i primi portatori della propria storia e delle proprie competenze personali e genitoriali, il secondo, il figlio, con l’insieme dei suoi bisogni e delle sue richieste, colorate dal proprio temperamento. Il seminario mira a considerare le ragioni di questa crucialità, descrivendola dal punto di vista delle teorie psicoanalitiche dello sviluppo, senza però dimenticare il contributo delle neuroscienze, né dell’importanza del contesto familiare e transgenerazionale, nell’inquadrare questo complesso fenomeno: si rifletterà su come il passato entra nel presente e su come le storie dei nostri genitori e dei nostri nonni possano influenzare il nostro esistere. Oltre ad affrontare il tema dal punto di vista delle sue ripercussioni cliniche, con esemplificazioni derivanti da lavori con pazienti adulti, giovani adulti ed adolescenti, ampio spazio verrà dato alla prevenzione. Verrà infatti presentato il progetto Il Girotondo, organizzato dalla Associazione Centro Studi di Psicoterapia Psicoanalitica, luogo di accoglienza, comprensione e sostegno della relazione tra genitori e figli di 0-3 anni.

L'incontro è in modalità mista. Si può partecipare in presenza (massimo 30 posti disponibili), oppure in modalità sincrona tramite piattaforma Zoom. L’incontro è gratuito con obbligo di iscrizione: è rivolto a psicologi, psichiatri, neuropsichiatri infantili e psicoterapeuti. Per informazioni e iscrizioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Transizioni psicoanalitiche: il ciclo di seminari del 2022 della ACSPP

Quest’anno il ciclo di seminari organizzati dall’ACSPP di Mantova tratta dell’utilità dell’attitudine all’utilizzo del pensiero psicoanalitico al di là o ai confini di contesti puramente clinici o terapeutici, in quei luoghi che potremmo definire transizionali: siano essi legati alla delicatezza dell’incontro nella prematurità tra una coppia di genitori e il loro neonato, oppure alla dimensione temporale e storica del transgenerazionale nella fase della perinatalità, o ancora al dialogo tra la terapia psicodinamica e la ricerca scientifica che mira a verificarne l’efficacia. Ciò che consente di abitare questi luoghi di confine è un particolare atteggiamento dedito all’ascolto del materiale psichico che da essi emerge, una postura psicoanalitica che permette la comprensione profonda delle ricadute emotive che sostare in questi territori di passaggio comporta per le nostre sensibilità cliniche.

Si comincia sabato 11 giugno con un seminario dal titolo “La postura psicoanalitica in situazioni estreme: interventi in terapia intensiva neonatale e a tutela dei bambini esposti”, con relatore il Dottor Andrea Benlodi.

Si prosegue sabato 2 luglio con il seminario intitolato "Perche’ siamo il frutto della nostra storia? Il periodo perinatale e l’influenza transgenerazionale nella costruzione della identità. Tra prevenzione e terapia”: relatori la Dottoressa Lucia Faglia e il Dottor Andrea Salvatori, con l'introduzione del Dottor Andrea Benlodi.

Il ciclo si conclude con il Dottor Paolo Migone, che sabato 8 ottobre, terrà un seminario dal titolo "Basta che funzioni? Il dibattito e le evidenze empiriche sull’efficacia della terapia psicodinamica”.

Ognuno di questi seminari coincide con l'Open Day della sede mantovana dell'Istituto "Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica".

Per domande e iscrizioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L'augurio per le prossime festività da parte nostra con la poesia di Szymborska

Come di tradizione, desideriamo fare i nostri auguri per le prossime festività e per l'anno nuovo, attraverso le preziose parole di qualche nostro "maestro". Quest'anno usciamo dall'ambito psicoanalitico, o forse no, e utilizziamo la poesia di una grande poetessa polacca, Wislawa Szymborska, che parla di separazioni e di ricongiunzioni, di stupori e di risvegli. Ecco di seguito il testo:

 

C'è un tale silenzio che udiamo la canzone cantata ieri: 

Tu andrai per il monte, e io per la valle... Udiamo - ma non ci crediamo.

Nel nostro sorriso non c'è pena, e la bontà non è rinuncia.

E, più di quanto non meriti, commiseriamo chi non ama.

Così stupiti di noi stessi, cos'altro ci può mai stupire?

Né arcobaleno la notte. Né farfalla sulla neve.

Ma addormentandoci in sogno vediamo l'addio.

Però è un buon sogno, però è un buon sogno, perché c'è il risveglio.

Formazione 2022 e Prop-Pres: un nuovo arrivo nella proposta formativa ACSPP

L'arrivo di un nuovo anno porta con sé, comunque, la vecchia consuetudine di occuparsi delle esigenze di chi desidera formarsi presso di noi. Al già partito Corso Annuale di Psicoterapia Psicoanalitica dell'Adulto e dell'Età Evolutiva, a gennaio partiranno un nuovo corso della Scuola di Psicoterapia e un nuovo gruppo di Formazione Permanente. Vogliamo ringraziare chi ci ha scelto e chi con noi ha collaborato in quest'ultimo anno, per il prezioso lavoro che ci ha permesso di compiere. Inoltre a partire dal 22 gennaio partirà un nuovo gruppo di base e propedeutico: si chiamerà Prop-Pres e sarà l'ideale continuazione in presenza dello scorso Prop-Web che ci ha consentito, anche in periodo di pandemia, di pensare alla supervisione del lavoro clinico di chi muove i primi passi nella pratica psicoterapeutica. Il gruppo Prop-Pres si svolgerà in presenza, a cadenza mensile, da gennaio a maggio, per cinque incontri ed è dedicato a chi desidera avvicinarsi e conoscere meglio la metodologia formativa da noi proposta. Per chi desiderasse maggiori informazioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

sabato 18 dicembre il Seminario di Specializzazione del 2021: "La soggettività dell'analista"

E' sempre emozionante promuovere il Seminario di Specializzazione in Psicoterapia, tenuto dal gruppo degli allievi del quarto anno della sede didattica di Mantova della Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica. Un momento di passaggio e il raggiungimento di un importante traguardo. Tale Seminario rappresenta il coronamento del loro percorso didattico e formativo, percorso che dopo la presentazione pubblica della loro tesi di specializzazione, si concluderà con la proclamazione a psicoterapeuta. "La soggettività dell'analista nel contesto terapeutico: riflessioni e considerazioni sul terapeuta dal contributo freudiano all'attuale postura psicoanalitica" questo è il titolo scelto dal gruppo per il Seminario, che sabato 18 dicembre dalle ore 11.00 alle ore 13.00 sarà aperto al pubblico, in piccola parte in presenza e con la possibilità di partecipare da remoto, attraverso la piattaforma Zoom. Al termine sarà tenuto un piccolo rinfresco, per salutarci e festeggiare i neo-psicoterapeuti. Il seminario coincide con l'Open Day della sede mantovana della Scuola di Psicoterapia. Per maggiori informazioni può scrivere una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dal 14 gennaio ecco il corso annuale della Formazione Permanente 2022

La formazione continua è una pratica buona, oltrechè sanamente necessaria, per chi fa il nostro lavoro. Per questo dal 2021 abbiamo pensato di istituire il corso annuale di Formazione Permanente, che dopo la partenza dello scorso anno, riapre le iscrizioni per il 2022. La data di inizio è fissata per venerdì 14 gennaio, dalle 9.00 alle 13.00. Tale corso è dedicato a psicoterapeuti che avendo svolto un cospicuo lavoro secondo la metodologia posturale, all’interno delle varie attività formative offerte dalla Associazione, nella Scuola di Psicoterapia, nei Corsi annuali di Psicoterapia dell'Adulto e dell'Età evolutiva o nei vari gruppi di supervisioni tenuti dai soci della Associazione, intendano proseguire il loro percorso di formazione permanente nella loro pratica professionale. Il gruppo si incontra con periodicità quindicinale, il venerdì mattina, da gennaio a maggio e da ottobre a dicembre per un totale di 15 incontri della durata di 4 ore ciascuno. Gli incontri saranno condotti dai membri della Associazione: Dott.ssa Faglia, Dott. Pollini e Dott. Salvatori. Il corso è accreditato ECM e garantisce l'ottenimento di 60 crediti formativi.

Seminario 9 ottobre 2021 con Lesley Caldwell: “Amata solitudine. Amara solitudine” La capacità di essere solo nel bambino e nell’adulto. Riflessioni tra lo sviluppo e la clinica

“La capacità di essere solo” è il titolo di un lavoro di Donald Winnicott, noto pediatra e psicoanalista inglese, del 1957. Scrive che “…nella letteratura psicoanalitica è stato scritto di più sulla paura si essere solo o sul desiderio di essere solo che non sulla capacità di essere solo...Mi pare che a questo punto il tempo sia più che maturo per una discussione sugli aspetti positivi della capacità di essere soli”.

In questi tempi abbiamo dovuto tutti subire un restringimento delle nostre possibilità di stare insieme. Il distanziamento non è stato solo fisico, ma talvolta anche emotivo. Ha messo duramente alla prova la nostra capacità di essere soli, in compagnia dei nostri pensieri e delle nostre emozioni connessi al sentimento di solitudine che ne deriva. Cosa ci ha permesso di affrontare tutto questo senza crollare? Che cosa invece ha fatto sì che dovessimo esprimere l’angoscia dello stare in solitudine facendo ricorso ad un sintomo?

Tenteremo di capire come si sviluppa nel bambino la capacità di essere solo, uno dei segni più importanti di maturità nello sviluppo affettivo, quale importante ruolo abbia la coppia genitoriale in questo processo e come, di questo cruciale passaggio dello sviluppo infantile, se ne possano vedere i riflessi nella psicoterapia sia esso del bambino, dell’adolescente e dell’adulto.

 

Il nostro augurio per queste feste: una riflessione sul ruolo "di chi si occupa"

L'arrivo delle prossime festività ci induce, come augurio, ad una riflessione sul ruolo di "chi si occupa", sia in qualità di terapeuta che come formatore. Ci sembra nel far questo utile condividere il pensiero di un illustre collega, Franco Borgogno, che nell'ultimo suo libro "Una vita cura una vita" dice che "...la crescita e il pensiero non nascono unicamente dal dolore ma piuttosto dall'essere riconosciuti. Se ricevi, cioè, una risposta generosa e positiva; se c'è un altro che ti fa credito; se l'altro, più anziano di te, si ricorda di che cosa vuol dire essere bambini piccoli, bambini in crescita, puberi, adolescenti e giovani adulti; se questi è capace nel parlarti di non spaventarti; se, infine, nel suo ruolo formativo l'altro sa elaborare dentro di sé la forte tendenza a "identificarsi con l'aggressore", non ripetendo, con te nei panni dello svantaggiato, l'esperienza ricevuta quando lui stesso era bambino e adolescente". Auguri di serene feste a tutti

22 gennaio 2021.....l'inizio di una nuova avventura: parte il gruppo di Formazione Permanente

Se il vecchio adagio recita che nella vita non si è mai finito di imparare, la psicoanalisi insegna che non si è mai finito di formarsi. L'incontro con l'altro è sempre nuovo e inevitabilmente, se siamo realmente in ascolto dell'altro, ci cambia dentro, ci fa crescere, fa emergere parti di noi che meritano di essere ascoltate: come terapeuti e come persone. Il 22 gennaio parte il Gruppo di Formazione Permanente: è un gruppo di supervisione dedicato a psicoterapeuti che, avendo svolto un cospicuo lavoro secondo la metodologia posturale, all’interno delle varie attività formative offerte dalla Associazione, intendano proseguire il loro percorso di formazione permanente nella loro pratica professionale. Il gruppo si incontra con periodicità quindicinale da gennaio a giugno e da ottobre a dicembre per un totale di 15 incontri della durata di 3 ore ciascuno. Gli obiettivi del corso sono finalizzati al miglioramento della metodologia posturale psicoterapeutica personale attraverso un costante lavoro di supervisione dei casi clinici (siano essi relativi alla psicoterapia dell'adulto, del bambino o della coppia o famiglia) o, più in genere, della varie questioni istituzionali legate al proprio ruolo professionale. Gli incontri saranno condotti dai membri della Associazione: Dott.ssa Faglia, Dott. Pollini e Dott. Salvatori.

Sabato 19 dicembre: il Seminario di Specializzazione in Psicoterapia

La fine dell'anno è il momento in cui si colgono i frutti del proprio lavoro, pensando al futuro: quale miglior auspicio che promuovere il Seminario di Specializzazione in Psicoterapia, tenuto dalle allieve del quarto anno della sede didattica di Mantova della Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica. Tale Seminario rappresenta il coronamento del loro percorso didattico e formativo, percorso che dopo la presentazione pubblica della loro tesi di specializzazione, si concluderà con la proclamazione a psicoterapeuta. L’argomento che le specializzande hanno scelto ha come titolo “Il qui ed ora dell’analisi incontra il “bambino dentro”: riflessioni teoriche e cliniche sul conflitto” e metterà al centro, a partire dal classico concetto di conflitto così come elaborato da Freud, la sua evoluzione storica, vale a dire le considerazioni di ciò che del passato emerge nel presente, di come il passato colora il presente e come è da esso colorato, in un movimento circolare. Tali riflessioni non riguarderanno solo la teoria ma vedranno l’esemplificazione clinica attraverso la narrazione della gestione di casi seguiti personalmente nel corso del quadriennio scolastico. Il Seminario si terrà sabato 19 dicembre dalle ore 11,00 alle ore 13,30 e sarà aperto al pubblico, con la possibilità di partecipare da remoto, attraverso la piattaforma Zoom. Per maggiori informazioni può scrivere una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

L’importanza della formazione. La ricca offerta della ACSPP a partire da settembre

Come di consueto settembre diventa il mese di programmazione e di progettazione per le future scelte di formazione. La Associazione Centro Studi di Psicoterapia Psicoanalitica propone una ricca offerta formativa per le più diverse necessità che la pratica professionale pone. Oltre ai consueti corsi annuali in psicoterapia dell'adulto e in psicoterapia dell'età evolutiva e al corso quadriennale di perfezionamento in psicoterapia psicoanalitica, da quest’anno, saranno offerte altre due novità: il gruppo di formazione permanente e il gruppo webinar. Per tutti una occasione per formarsi all'ascolto del paziente secondo il metodo posturale che mette al centro i processi di identificazione e dis-identificazione empatica, transfert e controtransfert e relazione di ruolo. Il lavoro avviene in piccoli gruppi e oltre ad una parte teorica prevede la supervisione di casi clinici o di dinamiche gruppali o istituzionali legate al proprio ambito professionale. Ogni corso prevede l’accreditamento ECM (dai 50 ai 60 crediti secondo i diversi corsi). Sono aperte le iscrizioni per le varie attività di formazione. Per maggiori informazioni scaricare la brochure nella sezione download, consultare il sito alla voce Corsi o inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Siamo felici di annunciare che per grandi e piccini è in arrivo il Girotondo!

Una grande novità sta per arrivare. Il Girotondo parte a Mantova. È un progetto che nasce per cercare di capire e rispondere al grande e complesso compito dell’essere genitori da un lato e del crescere dall’altro. E sarà composto di tre parti distinte ma unite e in dialogo tra di loro. Il Girotondo dei Piccoli: un bellissimo luogo di accoglienza, incontro e confronto per esaminare e provare insieme a comprendere i problemi e le domande dei genitori e dei loro piccoli che sorgono con la nascita di un bambino e durante il delicato periodo che va da 0 a 4 anni. Il Girotondo dei Genitori: un luogo in cui gruppi di genitori possano condividere la propria esperienza, attraverso la conduzione di specialisti della genitorialità, per provare a meglio comprendere il mondo emotivo legato al proprio ruolo. Ed infine la Teoria del Girotondo: un luogo di pensiero, di ricerca e di studio che si possa sviluppare attraverso l’organizzazione di Seminari di approfondimento di particolari tematiche, e incontri con specialisti per chiarire alcuni aspetti psicologici relativi al rapporto genitore/figlio nelle sue svariate sfaccettature. Per informazioni scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonate alla dottoressa Lucia Faglia al 3477114364.

Ripensare alla Psicoterapia della Coppia e della Famiglia. Seminario 7 novembre 2020 col Dottor Giovanni D’Orazio

Il Seminario dal titolo “Il ruolo del terapeuta nella psicoterapia psicoanalitica del gruppo-coppia e del gruppo-famiglia”, organizzato per sabato 7 novembre, mira a riflettere sul passaggio che il Dottor Giovanni D’Orazio compie dalla Psicoterapia Psicoanalitica della Coppia e della Famiglia alla Psicoterapia Psicoanalitica del “Gruppo-Coppia” e del “Gruppo-Famiglia”, passaggio che comporta un differente ruolo per il terapeuta, anche nella lettura e interpretazione delle proprie emozioni inconsce attivate dalla relazione con la coppia e con la famiglia. Questa transizione infatti propone per il terapeuta che egli passi da essere un osservatore che partecipa, a un partecipante che osserva le dinamiche, le relazioni, ma in special modo le proprie emozioni, sia di quelle indotte dai pazienti, sia di quelle che egli stesso induce inconsapevolmente nei pazienti all’interno della sua relazione di ruolo inconscia. Il seminario potrà prevedere sia una partecipazione in presenza che da remoto e vedrà, dopo una parte più teorica mattutina, nella sessione pomeridiana una parte più clinica con contributi legati alla pratica. Per maggiori informazioni o iscrizioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..